Daniela Sogliani

Daniela Sogliani
Daniela Sogliani • È Responsabile delle mostre e dei progetti di ricerca del Centro Internazionale d’Arte e di Cultura di Palazzo Te di Mantova. Ha allestito, dal 1995 a oggi, moltissime esposizioni nelle sale e nelle Fruttiere del palazzo (collaborando alla curatela dei cataloghi). Dirige il progetto di ricerca Banche dati Gonzaga e con  Andrea CanovaLeggi

Philippe Sénéchal

Philippe Sénéchal
Philippe Sénéchal • È professore di Storia dell’arte moderna all’Università della Piccardia «Jules Verne» (Amiens). Tra le sue pubblicazioni ricordiamo Giovan Francesco Rustici 1475-1554. Un sculpteur de la Renaissance entre Florence et Paris (Arthena, Paris 2007). È stato co-organizzatore della mostra I grandi bronzi del Battistero. Giovanfrancesco Rustici e Leonardo (Museo Nazionale del Bargello, Firenze, 2010-2011) e ha curato,Leggi

Cesare Santus

Cesare Santus
Cesare Santus • Ha conseguito il dottorato in Storia moderna nel 2015 (Scuola Normale Superiore di Pisa – École Pratique des Hautes Études, Parigi). È autore di numerosi saggi sulla presenza degli orientali nell’Italia di età moderna e sulle comunità cristiane dell’Impero ottomano, tra cui Trasgressioni necessarie. Communicatio in sacris, coesistenza e conflitti tra leLeggi

Gelsomina Spione

Gelsomina Spione
Gelsomina Spione • Insegna Storia dell’Arte Moderna all’Università degli Studi di Torino e si occupa principalmente di arte ligure-piemontese. Recentemente, ha pubblicato, con Angelo Torre, Uno spazio storico: committenze, istituzioni e luoghi nel Piemonte meridionale (2007) e ha curato la mostra L’ultimo Caravaggio. Eredi e nuovi maestri. Napoli, Genova e Milano a confronto 1610-1640 (GallerieLeggi

Viviane Schwarz

Viviane Schwarz
Viviane Schwarz • È nata ad Hannover ma vive a Londra. Oltre ai libri illustrati, crea giocattoli e piccole installazioni. Tra le sue numerose pubblicazioni, There are cats in this book (Walker Books, London 2009), e il sequel There are No Cats in this Book (Walker Books, London 2012), entrambi finalisti al Cilip Greenaway Award. NelLeggi
Jacopo Stoppa • Insegna all’Università degli Studi di Milano. Studioso della pittura lombarda del Seicento e della scultura rinascimentale lombarda, è autore della monografia di riferimento sul Morazzone (5 Continents, Milano 2003). Tra le varie collaborazioni alla realizzazione di mostre, la co-curatela, insieme a Giovanni Agosti e Marco Tanzi, di Bramantino a Milano (Castello Sforzesco, Milano,Leggi

Marie-Pierre Salé

Marie-Pierre Salé
Marie-Pierre Salé • È conservatrice delle opere di Scuola francese del XIX secolo al Département des Arts graphiques del Musée du Louvre. Ha collaborato all’allestimento di numerose mostre, scrivendo contributi e saggi per i cataloghi: tra le più recenti, David d’Angers. Dessins des musées d’Angers (Musée du Louvre, Paris, 2013). Pubblicazioni Eugène Delacroix. Carnet «desLeggi

Michèle Sacquin

Michèle Sacquin
Michèle Sacquin • Archivista e paleografa, è conservatrice capo al Dipartimento dei manoscritti della Bibliothèque nationale de France. Pubblicazioni Gatti di bibliotecaLeggi

Bertrand Santini

Bertrand Santini
Bertrand Santini • È stato graphic designer di manifesti per il cinema, sceneggiatore (ricordiamo Le petit Poucet, diretto da Marina De Van nel 2011) e regista di cartoni animati e oggi è autore di una dozzina di titoli per bambini e ragazzi, premiati e tradotti in tutto il mondo. Attualmente lavora all’adattamento cinematografico de Lo YarkLeggi

Claudio Salsi

Claudio Salsi
Claudio Salsi • È direttore del Settore Soprintendenza Castello, Musei Archeologici e Musei Storici del Comune di Milano. Tra le moltissime attività, e le numerose organizzazioni di mostre milanesi, la promozione del progetto «Michelangelo al Castello», nel 2011, con le mostre Michelangelo Architetto a cura di Pietro Ruschi e L’ultimo Michelangelo, disegni e rime intornoLeggi

Julius von Schlosser

Julius von Schlosser
Julius von Schlosser • Grande storico dell’arte ustriaco (1866-1938), fu uno degli esponenti più noti della Scuola viennese di storia dell’arte. Conservatore al Kunsthistorisches Museum, succedette a Max Dvořák alla cattedra di Storia dell’arte all’Università di Vienna. Il suo libro più famoso è Die Kunstliteratur (1924; La letteratura artistica, La Nuova Italia, Firenze 1996, più volteLeggi

Silvia Stecher

Silvia Stecher
Silvia Stecher • È nata a Genova nel 1992, da famiglia italo-svizzera. Terminati gli studi all’Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova, passa un anno in cammino, tra una fattoria di cavalli in Australia e la strada per Arles, in Francia, prima di arrivare a Milano e frequentare il Mimaster. Ha ottenuto la menzione d’onoreLeggi