John Bigelow Taylor e Dianne Dubler

John Bigelow Taylor e Dianne Dubler
John Bigelow Taylor e Dianne Dubler • Sono tra i migliori fotografi di New York, specializzati in arte, antiquariato, gioielli, interni e architettura. Hanno al loro attivo le campagne fotografiche di oltre 250 volumi e hanno lavorato con i maggiori collezionisti, musei ed editori del mondo. Pubblicazioni Buried Treasure A Token of Elegance Assembly ofLeggi

Sandro Debono

Sandro Debono
Sandro Debono • È Senior Curator del National Museum of Fine Arts - Heritage di Malta, e Project Leader del nuovo MUŻA di Valletta. Pubblicazioni Mediterraneo in chiaroscuroLeggi

Alexis Deacon

Alexis Deacon
Alexis Deacon • Si è laureato nel 2001 all’università di Brighton. Tra le sue pubblicazioni, Slow Loris (Kane Miller, 2002), finalista per il premio Blue Peter Book Award, e Beegu (Redfoxpress, Dugort 2004), recensito tra i migliori libri illustrati dell’anno sul «New York Times». In Italia è stato tradotto anche Cip e Croc (Settenove, Cagli 2015). Vive a Londra.Leggi

Giuseppe Di Lernia

Giuseppe Di Lernia
Giuseppe Di Lernia • È nato a Milano nel 1988. Si è laureato in Storia e critica dell’arte, per poi decidere di dedicarsi a grafica e illustrazione: ha studiato al Mimaster e ha lavorato, tra gli altri, per «Il Sole 24 Ore», «la Repubblica», «Soccer Illustrated». Pubblicazioni Coloring Tour – MILANO Coloring Tour – FIRENZELeggi

Marianne Dubuc

Marianne Dubuc
Marianne Dubuc • Ha studiato graphic design all’Université du Québec a Montreal. Illustra libri, ma li scrive anche: libri per bambini e molte altre cose. Con le vendite dei suoi libri conta di comprarsi un castello di cristallo e viverci felicemente con i suoi 22 gatti, sua nonna e il suo canarino. Portata in ItaliaLeggi

Emanuela Daffra

Emanuela Daffra
Emanuela Daffra • Storica dell’arte della Soprintendenza per i beni artistici e storici della Lombardia occidentale, già vicedirettore della Pinacoteca di Brera a Milano e direttore dell’Accademia Carrara di Bergamo. Molte le curatele di mostre, tra cui quella del 2004-2005 su Fra Carnevale. Un artista rinascimentale da Filippo Lippi a Piero della Francesca (Pinacoteca di Brera,Leggi

Francesca De Luca

Francesca De Luca
Francesca De Luca • Storica dell’arte, laureata e specializzatasi all’Università degli studi di Firenze in Storia dell’arte medievale e moderna, è entrata nei ruoli del Ministero per i Beni e le Attività Culturali nel 1999 come funzionario presso le Gallerie dell’Accademia di Venezia. Trasferitasi a Firenze nel 2002, dal 2006 è curatrice del Dipartimento della pitturaLeggi

Andrea De Marchi

Andrea De Marchi
Andrea De Marchi • È professore ordinario di Storia dell’arte medievale all’Università degli Studi di Firenze. Studioso di pittura, disegno e miniatura fra gotico e rinascimento, ha curato vari volumi e cataloghi, e ha partecipato alla curatela di diverse mostre, tra cui Fra Carnevale. Un artista rinascimentale da Filippo Lippi a Piero della Francesca (con Keith ChristiansenLeggi

Andrea Daninos

Andrea Daninos
Andrea Daninos • Storico dell’arte, collezionista e antiquario, si dedica da anni allo studio della ceroplastica e sul tema ha pubblicato vari articoli. Nel 2009 ha tenuto un corso di specializzazione all’Università Statale di Milano sulla storia della scultura in cera. Vive e lavora a Milano. © foto Ferdinando Scianna Pubblicazioni Una rivoluzione di cera StoriaLeggi

Jérôme Delaplanche

Jérôme Delaplanche
Jérôme Delaplanche • È responsabile del Dipartimento di Storia dell’arte presso l’Accademia di Francia a Roma. Le sue ricerche e i suoi saggi si concentrano prevalentemente sulla pittura di guerra: del 2009 è Peindre la guerre (Nicolas Chaudun, Paris). Pubblicazioni 350 anni di creativitàLeggi

Lila De Nobili

Lila De Nobili
Lila De Nobili • Pittrice, scenografa, costumista. Nata a Castagnola (Canton Ticino, Svizzera) da padre italiano e madre ebrea ungherese. Si trasferisce a Parigi nel 1945, dove debutta come illustratrice di moda per «Vogue». Nel 1947 diventa famosa come scenografa e costumista: lavora per tutti i più famosi registi del tempo come Raymond Rouleau, LuchinoLeggi