Le storie di Botticelli

17,50 

144 pp. | brossura con alette | 17 x 24 cm | 60 ill. a colori
ISBN: 978-88-3367-014-0

Lingua: italiano

Le storie di Botticelli

tra Boston e Bergamo

 

a cura di M. Cristina Rodeschini e Patrizia Zambrano

Due tavole di significative dimensioni, la Storia di Virginia romana e la Storia di Lucrezia, eseguite da uno dei maestri più amati del Rinascimento, Sandro Botticelli (1445-1510), legano indissolubilmente l’Accademia Carrara di Bergamo e l’Isabella Stewart Gardner Museum di Boston.
Il guizzante linearismo e la brillantezza cromatica delle due spalliere raccolgono tutto lo splendore dello stile botticelliano, che in esse concilia la solennità di classiche inquadrature architettoniche con la concitazione degli episodi.
La ricongiunzione della tavola bergamasca con quella di Boston dà vita a un confronto di alto livello, consentendo di approfondire origine, natura e storia della mirabile coppia di dipinti.

Per l’occasione, la Carrara riunisce anche gli altri due dipinti di Botticelli di cui dispone, il Ritratto di Giuliano de’ Medici e il Vir dolorum, con un busto in marmo di Giuliano de’ Medici conservato al Museo del Bargello di Firenze, gli Elogia di Paolo Giovio, corredati dell’incisione con il giovane Medici trafitto da un pugnale, e lo splendido Crocifisso del Museo dell’Opera del Duomo di Prato.

 

Vedi le schede delle curatrici

M. Cristina Rodeschini

Patrizia Zambrano

Vedi l’evento

12.10.2018 – 28.10.2019: Le storie di Botticelli tra Boston e Bergamo: la mostra