Museo Nazionale

35,00 €

2019 • 672 pp. • cartonato con sovraccoperta • 16,5 x 24 cm • oltre 300 ill. a colori
978-8833-670-05-8

Lingua: italiano

Museo Nazionale

150 opere d’arte della storia d’Italia

 

a cura di Monica D’Onofrio

 
In Italia non esiste un unico Museo Nazionale. La nostra storia e la nostra arte sono policentriche: ogni regione ha un museo importante, ogni museo un’opera memorabile. Da questa riflessione è nata l’idea della trasmissione radiofonica Museo Nazionale di Radio3, nella quale hanno trovato collocazione, in modo virtuale e narrativo, 150 opere d’arte capaci di raccontare la storia d’Italia. Tutti gli interventi radiofonici sono ora confluiti in questo volume: divisi in 23 sale tematiche, i 150 oggetti vengono raccontati da altrettanti storici dell’arte italiani e internazionali, in un gioco che coniuga la curiosità e la passione con l’impegno a conoscere e difendere il grande patrimonio museale del nostro paese. Dal David di Donatello a quello di Michelangelo, dalla Maestà di Giotto al Concetto spaziale di Lucio Fontana, passando per il Marco Aurelio, la Flagellazione di Caravaggio e Novecento di Maurizio Cattelan, un itinerario tra archeologia, arte e storia dall’antichità ai giorni nostri ci accompagna alla scoperta dei capolavori celeberrimi (ma anche di quelli meno conosciuti) della penisola.

Dall’omonima trasmissione di Rai Radio3, un museo virtuale che riunisce i capolavori mobili dell’arte italiana, scelti e commentati da archeologi, storici dell’arte e critici.

Tra le sale del Museo virtuale incontreremo Tomaso Montanari con Bernini, Achille Bonito Oliva con Francesco Clemente, Gian Carlo Calza con Hokusai, e poi Flavio Fergonzi con Arturo Martini, Fernando Mazzocca con Hayez, Antonio Paolucci con Paolo Uccello, Carl Strehlke con Beato Angelico, Anna Coliva con Tiziano, Enrico Morteo con Sottsass, Maria Cristina Bandera con Giorgio Morandi, Ester Coen con Boccioni

 
Con una parte dei proventi della vendita del volume sarà finanziato il restauro di un’opera d’arte di un museo italiano.
 

Vedi la scheda della curatrice

Monica D’Onofrio