Gatti di Parigi

17,90 

2018 | 144 pp. | cartonato | 22,5 x 16,5 cm | 120 tavv. a colori
ISBN: 978-88-3367-004-1

Lingua: italiano

Disponibile anche in inglese (ISBN 978-88-99765-94-1) e in francese (ISBN 978-88-3367-007-2)

Gatti di Parigi

e altrove

Lila De Nobili

 

Fin dal XIX secolo, quando Steinlein crea il famoso poster per il cabaret Le Chat noir, i gatti di Parigi sono stati celebrati da pittori, scrittori e artisti in genere.
Tra questi, riveste un ruolo importante la pittrice, costumista e scenografa Lila De Nobili (1916-2002), che nel 1945 si trasferisce a Parigi, nel 7° arrondissement, per non lasciarlo più. Lila disegna e dipinge scenografie per la Scala di Milano, l’Opéra di Parigi, il Covent Garden di Londra e molti altri teatri. Chiamata dai più importanti registi e direttori, disegna costumi di scena per personalità del calibro di Maria Callas, Edith Piaf, Audrey Hepburn e Ingrid Bergman.
Dopo i moti del maggio 1968, decide di dedicarsi esclusivamente alla pittura e adotta il suo primo gatto, Ulisse, che vive con lei nell’appartamento di rue de Verneuil. La famiglia felina cresce in fretta e Lila non si stanca mai di ritrarla, in schizzi, disegni, bozzetti e acquerelli. Negli ultimi anni della sua vita, Lila regala la maggior parte di questi lavori, di grande profondità e delicatezza, ad un’amica gattofila, ed oggi questa straordinaria collezione è diventata un libro.

Vedi la scheda dell’autrice

Lila De Nobili

Vedi le schede delle curatrici

Claudie Gastine

Francesca Simone